U2: nuovo album ad aprile 2014

U2 photographed by John WrightDall’ultimo lavoro in studio degli U2 sono ormai passati quasi cinque anni, ma si vocifera che finalmente stia per uscire un loro nuovissimo album d’inediti. Secondo la testata americana Billboard la band ha intenzione di pubblicare il disco entro aprile 2014 e che l’annuncio ufficiale sarà dato durante il Super Bowl, il più grande evento della tv americana, che si terrà il prossimo febbraio.

Oltre all’uscita dell’album stanno lavorando anche all’organizzazione del prossimo tour  U2che vede coinvolto anche Live Nation, che starebbe organizzando questo mastodontico 360° tour che costerà circa 30.000.000 dollari.

Intanto stanno girando una marea di indiscrezioni sugli U2, soprattutto in relazione ad un cambiamento che segnerebbe una svolta esagerata per la band e che riguarda l’allontanamento del loro manager storico, Mc Guinness, il quale vuole vendere la sua attività alla Live Nation, dopo che MC Guinness ha fatto parte per ben 35 anni della band, come se fosse il quinto elemento.

Quindi mentre in primavera uscirà il nuovo album degli U2, per l’inizio del tour dobbiamo aspettare giugno e per tutti questi eventi da organizzare la band sentirà di sicuro la mancanza del suo grande e vecchio manager che anche se a malincuore, decide di lasciare la band perché ormai ha raggiunto un’età per la quale non se la sente di seguire ancora Bono e i suoi compagni, e molto probabilmente sarà sostituito da Guy Oseary che è già il manager di Madonna.

Intanto non ci sono ancora state delle dichiarazioni dirette degli U2 riguardo questa separazione dal loro manager che è stato fondamentale per la loro carriera finora.

Ma anche se questa separazione triste potrà interessare a qualcuno tra i fan più sfegatati di Bono e compagni, quello che desterà più interesse è sicuramente l’uscita del nuovo album che come accennato avverrà a breve, in quest’album che pare si chiamerà No Line on the Horizon, ci sarà anche il fantastico brano, Ordinary Love, che fa da colonna sonora al film in uscita in America “Mandela: Long Walk to Freedom, che, come avranno notato i più attenti guardando il trailer, si apre con la voce di Bono.

Gli U2 come ben sappiamo sono una Band da sempre politicamente impegnata, come dimenticare il loro coinvolgimento nella questione irlandese e inoltre il tema dei diritti civili è sempre presente nei testi delle loro canzoni, basta anche ricordare la mitica Sunday bloody Sunday, che continua ad essere un brano che commuove ogni volta che lo si ascolta.

Gli U2 durante la loro carriera hanno inciso dischi di ampio respiro internazionale, proponendo un sound che dal rock degli esordi è comunque cambiato evolvendosi, inglobando influenze pop, alternative ed elettroniche.

Il loro grande successo è cominciato nel 1984 in seguito al loro quarto disco, The Unforgettable Fire che arriva subito al primo posto in classifica, così come accade con l’album del 1987 the Joshua Tree che vende 25 milioni di copie.

A partire dagli anni 90, Bono e la sua band riescono ad affermarsi a livello internazionale anche grazie a dei Tour veramente spettacolari, dove si esibiscono di fronte a milioni di persone che si trovano veramente in delirio; questo immenso successo dovuto alla loro bravura e alla spettacolarità del loro lavoro, continua fino ad oggi e vediamo che dal 2000 il gruppo vive praticamente di rendita, i dischi in studio ricevono grandi successi ma non fanno gli exploit di quelli precedenti, ma i loro live continuano ad essere senza pari: spettacoli colossali, produzioni innovative e altissima qualità che rivedremo anche nel prossimo e costosissimo 360° Tour e ascolteremo da marzo con il loro nuovissimo successo discografico che ancora una volta farà sognare i loro fan.