Calcoli renali: sintomi e cura

backache - isolated on white digital compositionI calcoli renali sono una patologia molto frequente, soprattutto tra gli uomini, che colpisce il 3 per cento della popolazione.

Si tratta di una patologia legata all’agglomerazione di una serie di Sali minerali all’interno dei reni, che formano una sorta di piccoli sassolini, i quali muovendosi all’interno dei reni provocano dolore e forti fitte. Con il loro movimento questo agglomerato può provocare una serie di lesioni dell’apparato escretore e anche numerose infezioni.

Quali sono i sintomi dei calcoli renali?

I calcoli renali hanno come sintomi principali, oltre ad un dolore molto acuto nella zona renale, anche una forte nausea associata a vomito, spesso febbre alta, dolore nella minzione, con urine di colore scuro e di cattivo odore, oltre a sangue nelle urine.

Cura dei calcoli renali

Per la cura dei calcoli renali dovete affidarvi alla terapia di un medico specialista, che vi prescriverà un antispasmodico e degli analgesici per il dolore. Oltre a ciò, vi prescriverà una ecografia per verificare la presenza o meno dei calcoli e soprattutto le loro dimensioni. In alcuni casi, infatti, l’unica soluzione per i calcoli è una operazione. Spesso tramite l’utilizzo del laser, infatti, i calcoli vengono frantumati ed espulsi facilmente tramite l’urina. Un mancato trattamento di queste patologie potrebbe provocare altri disturbi piuttosto problematici come l’insufficienza renale cronica.

Una cura spesso effettuata è rappresentata dal cosiddetto “colpo d’acqua” attraverso il quale il paziente viene indotto a bere molto rapidamente un litro e mezzo di acqua, che causerà un forte impulso ad urinare che espelle i calcoli attraverso le urine.

Ribadisco che non dovete seguire procedure mediche come il “colpo d’acqua” senza una visita medica  e senza la prescrizione del dottore curante.